Il mio cane tira al guinzaglio!

A volte una piacevole passeggiata può trasformarsi in un percorso di guerra. Un po’ d'erba da annusare, un gatto che passa, un cane che abbaia, e in un attimo ci si ritrova con il guinzaglio attorno alle gambe a chiedersi chi sta portando passeggio chi! Vi propongo quindi un metodo, una sorta di "manuale per la passeggiata".

1- Capire il suo comportamento:

Il piacere principale del cane sta nell'interazione che stabilisce con voi. E lo stesso vale quando uscite per una passeggiata. Naturalmente, ama sgranchirsi le zampe, respirare l'aria fresca e possibilmente andare a salutare i suoi simili, ma la passeggiata è innanzitutto un momento privilegiato tra voi e lui. Tutta la sua attenzione, quindi, deve essere rivolta verso di voi. Quando il cane tira al guinzaglio, significa che non ha istruzioni precise, ovvero che non svolgete il vostro ruolo di leader in modo deciso.

Occorre quindi che prendiate in mano la situazione con fermezza, ma con modi gentili. Il cane chiede solo di imparare.

2- Scegliere gli accessori giusti:

Per cominciare, procuratevi un collare piatto in pelle o in nylon adatto alla taglia del cane. Per l'addestramento, evitate di usare l'imbracatura perché incita il cane a tirare ancora di più. Procuratevi un guinzaglio di circa 1 metro. Fate attenzione a lasciare uno spazio di due dita tra il collare e la nuca.

Non dimenticate qualche piccolo snack per ricompensare il cane. Si tratta di un metodo piacevole e molto efficace per accelerare l'addestramento. Prendete, preferibilmente, dei bocconcini piccoli che il cane possa mangiare in fretta, come i Classic Woofies.

Mooky Classic Woofies con pollame ref. 482 172

3- Preparare l'addestramento:

Scegliete un luogo calmo e sicuro, ad esempio un giardino. L'idea sarebbe di ritrovarvi soli con il cane, evitando che possa essere distratto da auto, da altri cani o da qualche sconosciuto.

Inoltre dovrete scegliere un comando preparatorio e un comando esecutivo. Il comando preparatorio è il nome del cane. Quando lo pronunciate, attirate la sua attenzione. Il comando esecutivo è l'azione da compiere. Gli impartite un ordine: "Fido, cammina" o "Fido, piede". Non importa che parole scegliete: occorre però utilizzare sempre le stesse parole per gli stessi comandi e separare bene i due comandi.

Esempio: "Fido", una pausa, "Cammina"

4- L'addestramento:

Lo scopo di questo addestramento è insegnare al cane a camminare "incollato" alla vostra gamba. Un cane non deve né camminare davanti, né stare dietro.

Per iniziare, dovete posizionare il cane. Se siete destrorsi e quindi tenete il guinzaglio con la mano destra, posizionate il cane alla vostra sinistra, e viceversa se siete mancini.

Il guinzaglio non deve mai essere teso.

Se avete cani di taglia media o grande, la mano libera può servirvi a "placcare" delicatamente il cane contro la vostra gamba se tende ad allontanarsi oppure a ricompensarlo durante l'esercizio.

In un primo tempo, impartite al cane l'ordine di rimanere immobile accanto a voi (seduto o in piedi) fin quando non sarà perfettamente calmo. A volte occorre essere pazienti...

Poi, pronunciate il comando preparatorio (il suo nome) per attirare la sua attenzione. Ricompensatelo velocemente se vi guarda.

Infine, pronunciate il comando esecutivo ("cammina" o "piede") e iniziate a camminare muovendo per prima la gamba dal suo lato. Fate attenzione a ripetere i due comandi a ogni passo.

Se il cane accelera, tornate indietro; se rallenta, accelerate; se guarda a sinistra, andate verso destra e viceversa, sempre pronunciando i comandi.

Dopo cinque passi, fermatevi e ricompensate il cane con uno snack e delle carezze… quindi ricominciate con dieci passi, poi venti, ecc. Tranquilli: ci vogliono pazienza e perseveranza per arrivare a camminare in modo coordinato al cane. È un lavoro di squadra che consoliderà la vostra complicità!

N.B.: per alcuni cani difficili, è necessario rivolgersi a un educatore cinofilo che adatterà l'addestramento alla personalità dell'animale.

 

Eric Tramson
https://www.erictramson.com/

 

Fonte: Ex paracadutista e membro del 132imo Raggruppamento Cinofilo de l’Armée de Terre (in Francia), istruttore cinofilo per le forze dell’ordine, Eric TRAMSON oggi mette a disposizione di privati e professionisti la sua esperienza con i cani attraverso diversi servizi.

Scopri le nostre attualità